Guide per i Club

Egitto: informazioni utili e guida delle cose da sapere

25 Gennaio 2022

Ciao Utraveler! Sei pronto per il tuo prossimo viaggio in Egitto? E allora ti diamo alcune informazioni generali che potrebbero servirti prima di partire 😉. Innanzitutto quando farai la valigia, non dimenticarti di mettere dentro il materiale che ti abbiamo suggerito di seguito, i documenti necessari e soprattutto un abbigliamento adeguato per le temperature di Sharm. E se vorrai portarti a casa dei bei souvenir da regalare alla nonna, al vicino di casa o al tuo migliore amico, potrai seguire alla lettera gli esempi che ti abbiamo riportato contrattando con il venditore il prezzo migliore.

Egitto: cosa fare e cosa non fare

Cosa fare:

  • Portiamoci sempre dietro il documento poiché potrebbero richiederlo all’ingresso dei bar o dei siti archeologici.
  • Teniamo una crema solare e un burro cacao nello zaino SEMPRE! Altrimenti rischiamo di rovinarci il resto della vacanza.

Altre cose che non possono mancare nello zaino:

  • Scarpine da scoglio
  • Occhiali da sole. Meglio se ne portiamo anche un paio a cui non teniamo molto per usarli durante l’esperienza nel deserto.
  • Foulard o pareo (per cammellata e motorata nel deserto)
  • Attrezzatura snorkeling (se ce l’abbiamo).
  • Medicinali contro le infezioni intestinali… Non si sa mai ci ritroviamo a proseguire la vacanza dentro al bagno dell’hotel, che per carità, sarà bellissimo, ma ci sono cose molto più belle al di fuori.

Cosa non fare in Egitto:

  • Vietato fotografare militari o uomini in divisa. Potrebbero seguirci e intimarci di cancellare le foto.
  • Vietate la caccia e la pesca (siamo sostenitori del mondo animale).
  • Vietato rovinare o portarci a casa coralli marini, conchiglie o sabbia (e siamo anche sostenitori del pianeta).
  • Vietato dare da mangiare ai pesci.
  • Durante le attività di snorkeling vietato indossare gioielli luccicanti o costumi con paillettes perché potrebbero attirare l’attenzione dei barracuda.

Regole di ingresso: viaggiare sicuri in Egitto

Caro Utraveler, data la variabilità della normativa, è indispensabile, prima della prenotazione del viaggio e prima di ogni spostamento tra le nazioni, consultare il sito Viaggiaresicuri.it per informarti sulle ordinanze che regolano gli spostamenti tra le regioni italiane e le disposizione emanate dalle nazioni estere in merito agli ingressi. Viaggiaresicuri.it è il portale del Ministero degli Esteri Italiano e costituisce a tutti gli effetti l’organo ufficiale al quale tutti i cittadini italiani o in partenza dall’Italia devono far riferimento. Ti ricordiamo che le regole di ingresso nei vari paesi esteri, potrebbero variare per i cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgerti alla tua ambasciata.

Documenti

Le autorità di frontiera egiziane consentono l’ingresso nel Paese (ai cittadini di nazionalità italiana) con almeno uno dei seguenti documenti:

  • Passaporto con validità residua di almeno sei mesi alla data di arrivo nel Paese
  • Carta d’identità cartacea o elettronica valida per l’espatrio con validità residua superiore a sei mesi, accompagnata da due foto formato tessera necessarie per ottenere il visto che si richiede alle locali Autorità di frontiera all’arrivo nel Paese (in mancanza delle foto NON viene rilasciato il visto d’ingresso), si raccomanda pertanto di munirsi delle foto prima della partenza dall’Italia.

Il visto turistico di ingresso per il Mar Rosso è obbligatorio se vuoi uscire dall’area di Sharm e si ottiene tramite il Tour Operator al prezzo di € 34 (in questo importo sono inclusi oltre al rilascio del visto, i costi derivanti dall’espletamento di tutte le formalità).

Per soggiorni effettuati interamente nell’area di Sharm El Sheikh della durata massima di 14 giorni, il visto ordinario non è obbligatorio e in questo caso si può ottenere gratuitamente il timbro del Golfo; è comunque necessario per chi entra nel Paese con la carta d’identità presentare due foto tessera che vengono richieste sia al check-in in Italia che all’arrivo in Egitto. Il visto turistico viene comunque consigliato, in quanto l’ingresso in regime di esenzione non consente l’accesso ad altre aree del Paese. In caso di ingresso senza visto ordinario, qualora per qualsiasi ragione (esperienze o imprevisti di varia natura) si rendesse necessario uscire dall’area di Sharm El Sheikh o estendere la durata del proprio soggiorno, potrai richiederne il rilascio in loco, facendoti carico del costo del visto stesso e dei relativi costi accessori.

Se tu non fossi in possesso di documenti italiani, ti consigliamo di rivolgerti agli Uffici competenti.

Popolazione: 35.000 abitanti
Fuso orario: UTC+2
Telefono: 002069
Lingua: Arabo. Italiano ed Inglese sono ben compresi.
Corrente elettrica: A 220 volt con prese standard sia in hotel che nelle barche da crociera.

Valuta

Pound o Lira Egiziana (LE).

1 Euro vale circa 18 LE.

1 LE vale circa 0,05 Euro.

Vanno conservate le ricevute di cambio per la riconversione delle lire egiziane, essendo vietato importare o esportare valuta locale.

Inoltre è comunemente accettato l’Euro.

Trasporti

Qual è il modo più semplice per muoversi a Sharm?

Sicuramente, per le esperienze che proponiamo, ci sarà il transfer incluso che ti porterà direttamente dall’hotel alla destinazione.

Se invece vuoi raggiungere la Sharm vecchia con un gruppo di amici, ti consigliamo di chiamare un taxi (perché siamo amici degli animali e non possiamo portare i cammelli in città). I costi dei taxi sono assolutamente ragionevoli, una corsa dall’hotel alla Sharm vecchia si aggira intorno ai 20 euro andata e ritorno che, se divisi per 4 persone, diventano 5 euro a testa.

Per la zona di Naama Bay, non ti resta che uscire dall’hotel e camminare, ti trovi già sulla promenade. Buona passeggiata.

Cosa comprare in Egitto

Le città del Mar Rosso sono particolarmente interessanti sul piano dello shopping, perché sono ricche di prodotti caratteristici dell’artigianato beduino come cestini, coperte, stuoie, fodere per cuscini, cuscini e gioielli.

Nei mercatini e nelle botteghe di Sharm el Sheik si possono trovare anche oggetti di ottone e argento, pietre dure, le tipiche vesti arabe di cotone bianco o azzurro, i lunghi pepli da arrotolare sul capo, tappeti, mobili decorati a incastro, narghilè, papiri, borse in cuoio e spezie.

Oggetti molto carini sono i vari porta profumi o vasetti di vetro soffiato, tutti lavorati, da abbinare alle varie essenze che vengono proposte.

Ricordati che contrattare fa parte della cultura araba quindi buon divertimento! 😉

Clima

Sei più un tipo da “odio il troppo caldo, voglio girare il deserto del Sinai con 20 gradi” o invece sei uno che “se non ho i miei 35 gradi col cavolo che mi faccio il bagno”… Vediamo qual’è il periodo migliore per il tuo viaggio in Egitto.

In generale il clima è secco e quindi il calore è più sopportabile. In media, le temperature oscillano tra i 35 °C e i 45 °C in estate e i 20 °C e i 25 °C in inverno anche se le temperature minime sono intorno ai 13 °C ma almeno una o due volte, in occasione delle irruzioni di aria fredda sul Mediterraneo orientale, possono scendere anche sino a 7-8 °C.

La stagione invernale, seppur mite e con un forte irraggiamento solare diurno, non offre, se non in sporadici giorni, temperature massime superiori ai 25 °C. Considerando il forte vento che spira frequente nella zona, il clima invernale può risultare piuttosto fresco e variabile, simile alla primavera italiana e la temperatura del mare oscilla intorno ai 21-23 °C, rendendo indispensabile, almeno per i meno temerari, l’uso di una muta per le immersioni. Le precipitazioni sono praticamente assenti anche in inverno.

Il periodo estivo è molto caldo. Le temperature massime non scendono praticamente mai sotto i 35 °C (si raggiungono punte anche di 45 °C) e le minime rimangono sopra i 23 °C. Fortunatamente sono attenuate dal vento e dalla bassa umidità della zona (intorno al 20-30%) che rende abbastanza accettabile la temperatura percepita.

Quanto alle temperature del mare è possibile farsi il bagno da aprile a metà novembre senza problemi; agli inizi di settembre, quando raggiunge il suo picco, si possono registrare valori anche di 30 °C. Nei restanti mesi si aggira intorno ai 21–23 °C.

Come vestirsi

Come ben sappiamo Sharm è un paese col 90% della popolazione musulmana e il restante 10% cristiana. Per questo motivo, se andrai a visitare la moschea nella città vecchia, ricordiamo a tutte le donzelle di indossare un velo e coprirsi il capo e invitiamo tutti, sia uomini che donne, ad entrare scalzi.

Sharing is caring

Resta in contatto con noi sulla pagina Instagram @Utravel_official  condividendo foto, video, impressioni e desideri di viaggi futuri. Noi saremo ben felici di rivivere la tua esperienza attraverso le foto che posterai. E ricordati che ogni viaggio si vive tre volte: quando lo prenoti e inizi a organizzarlo, quando ci sei dentro e quando torni a casa e rivedi i video e le foto che hai scattato. Quindi non ti resta che pubblicare, pubblicare e ancora pubblicare 😉.

E non è finita qui..

Prenotare un viaggio con Utravel porta con sé la felicità di chi come te può cominciare a sognare una nuova e bellissima avventura. Ma non solo, scegliendo di partire con noi usufruirai di altri vantaggi speciali come tariffe agevolate, gadget e tanto altro che scoprirai solo dopo aver acquistato il tuo biglietto di viaggio… Bello prenotare con Utravel eh?!?😉.

Ora che hai scoperto le informazioni turistiche più utili per il tuo viaggio in Egitto, dai un’occhiata alle altre guide che abbiamo preparato per questa destinazione:

Egitto: guida alle esperienze da fare durante il viaggio

Egitto: luoghi da visitare per scattare foto incredibili

Egitto: guida ai locali da non perdere

Egitto: ristoranti da provare a Sharm El Sheikh

Tutto questo potresti trovarlo all'interno del Club Egitto. Cosa aspetti ?
Scopri il viaggio