Consigli di viaggio

Canarie: cosa fare e cosa vedere per una vacanza indimenticabile

6 Aprile 2021

Le Canarie

Le Canarie sono un arcipelago di isole vulcaniche che spunta nell’Oceano Atlantico, poco distante dalla costa africana. Conosciute per le acque cristalline e il clima ideale in ogni stagione, le Canarie sono una delle mete turistiche più ambite tutto l’anno.

Ogni isola presenta caratteristiche differenti: per questo le Canarie sono adatte a diversi tipi di vacanza. Il punto forte dell’arcipelago è proprio la biodiversità: non solo spiagge quindi, ma anche dune, boschi e vulcani. Sia chi parte all’insegna del relax sia chi non vede l’ora di lanciarsi all’avventura qui può trovare la pausa che si merita.

Le isole maggiori sono Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote, La Palma, La Gomera, El Hierro. 256 chilometri di spiagge che racchiudono paesaggi sorprendenti che aspettano solo di essere esplorati.

Le Canarie fanno parte della Spagna. Per questo chi arriva da paesi dell’UE può visitarle senza bisogno del passaporto. Altre comodità per i cittadini europei sono la possibilità di usare l’euro e la validità della tessera sanitaria.

Se sei ormai convinto di partire ma ti chiedi cosa fare e cosa vedere una volta arrivato alle Canarie? Ecco alcuni consigli per guidarti tra le mille opzioni che ti aspettano in queste isole paradisiache.

Cosa fare alle Canarie

Godersi qualche ora di sole e relax in riva al mare

La biodiversità che caratterizza le Canarie permette di scegliere tra spiagge di sabbia nera, dorata, rossa o bianca. Gli amanti del mare possono quindi beneficiare di paesaggi sempre diversi che non annoiano mai. E chi si stanca di prendere il sole troverà ad aspettarlo acque color smeraldo dalla temperatura media di 20 gradi tutto l’anno. Tra le più celebri ci sono le spiagge Grandes Playas di Corralejo e la Popcorn beach, entrambe a Fuerteventura. Dune sabbiose che lasciano il posto a invitanti spiagge bianche e lidi di coralli levigati a forma di popcorn. Prenota subito il tuo viaggio a Fuerteventura Corralejo!

Immergersi nella fauna marina

Tra le bellezze protette di queste isole troviamo Riserve Marine e punti di immersione caratteristici. La limpidezza dell’acqua, infatti, consente agli amanti dello snorkelling di vedere fino a 30 metri di distanza. Sei pronto a nuotare tra le cernie e le murene nere alla Riserva marina La Restinga di El Hierro o tra le tartarughe a El Puertito di Tenerife? Oppure preferisci appagare l’istinto da pirata avvicinandoti ai relitti affondati a largo delle coste di Tenerife, Gran Canaria e Lanzarote?

Camminare nella natura incontaminata

Con quattro parchi nazionali e sette riserve della biosfera, le Canarie offrono l’imbarazzo della scelta per chi brama paesaggi dal sapore selvaggio. Uno di questi è il Parco Nazionale del Teide, il vulcano di Tenerife: si tratta della vetta più alta della Spagna e non manca di sentieri per gli escursionisti. Ma non bisogna per forza faticare, perché ogni isola offre caratteristici percorsi panoramici. Uno dei più suggestivi si trova sull’isolotto di Lobos, a nord di Fuerteventura, ed è raggiungibile dal porto di Corralejo. Una passeggiata che offre la vista di saline, zone di birdwatching e un faro che risale al XIX secolo. Puoi visitarlo anche tu con il nostro pacchetto Fuerteventura Fly&Drive!

Praticare il proprio sport preferito

(o cimentarsi in uno nuovo). Le sette isole sono attrezzate per sport d’avventura, d’acqua e di montagna. orienteering, golf, ciclismo, surf, kayak, solo per citarne alcuni. La varietà di ambienti delle Canarie offre luoghi adatti a ogni tipo di sport e un clima ideale per praticarlo. Grazie agli Alisei inoltre non mancano ottimi punti per gli sport come parapendio, windsurf e kitesurf. Alcuni degli spot migliori? Generosa, Spew Pits e Hierro-Izquierda a Fuerteventura, El Quemao e San Juan a Lanzarote e El Callao e Igueste de San Andrés a Tenerife. Se non hai mai provato, le acque turchesi ti infonderanno il coraggio che serve per salire sulla tavola da surf.

Osservare le stelle

Le Canarie dispongono di cieli nitidi e un’ottima visibilità della volta celeste. Il luogo ideale quindi per chi ama l’astronomia o per chi vuole rimanere a bocca aperta sotto un limpido cielo stellato. I più curiosi potranno organizzare visite ai due Osservatori di Astrofisica; in quello di Lanzarote è presente il più grande telescopio ottico del mondo. I più avventurosi invece potranno intraprendere escursioni notturne guidate verso i migliori luoghi d’osservazione del cielo.

Salire in sella a un cammello

Prendi parte a una carovana e attraversa oasi e dune desertiche, come nella suggestiva Riserva Naturale di Maspalomas a Gran Canaria. Ma ci si può affezionare a questi animali anche a Fuerteventura. Qui l’Oasis Park offre la possibilità di partecipare a un vero e proprio Camel Safari alla scoperta della fauna selvatica.

Fare un giro in barca a vela

Che sia per attraccare alle isole minori, per raggiungere i luoghi migliori per le immersioni, o per lasciarsi accarezzare dalla brezza marina, le acque delle Canarie meritano di essere vissute anche a largo per godere delle vele gonfiate dagli Alisei.

Assaggiare prodotti DOC

Sapevi che le Canarie ospitano vigneti e caseifici? Sono riconosciute dieci denominazione d’origine solo per quanto riguarda i vini locali. Troverai questi sapori unici ad aspettarti nei numerosi ristoranti del posto. I veri buongustai invece possono gustare assaggi a km 0 visitando le cantine e gli impianti di produzione.

…e molto altro ancora.

Le attività offerte da queste isole da sogno non finiscono qui. Per esempio, potresti ballare in una delle piste all’aria aperta di alcuni discobar o sentire il Silbo Gomero, l’unico linguaggio fischiato del mondo. Scegli il giusto mix di relax, avventura e divertimento per la tua vacanza, e lascia che la tua esperienza ti sorprenda.

Cosa vedere alle Canarie

Luoghi riconosciuti dall’UNESCO

Le Canarie sono sede di ben quattro siti scelti come Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO. Uno è il Parco Nazionale del Teide, il vulcano che si trova al centro di Tenerife: un affascinante campo di lava ricoperto di vegetazione. Di valenza storica sono il Risco Caído e le Sacre Montagne a Gran Canaria, dove si celano le testimonianze della popolazione aborigena del posto. E poi ancora il Parco Nazionale di Garajonay (La Gomera) e la città di San Cristóbal de La Laguna (l’antica capitale di Tenerife). Visitarli è un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Le opere di César Manrique e di Néstor Martín-Fernández de la Torre

Entrambi artisti internazionali che decisero di dedicare molte opere alle Canarie. Manrique fu un precursore dell’ecologismo che si concentrò sul rapporto tra natura e uomo. Alle Canarie ha progettato numerosi spazi, tra giardini, centri culturali, belvederi. I suoi lavori si trovano soprattutto a Lanzarote, ma anche a El Hierro, Tenerife e Fuerteventura. Néstor è stato invece un pittore simbolista e modernista. Il villaggio Pueblo Canario è un’opera architettonica di sua ideazione, al cui interno si trova il museo che espone le sue creazioni.

I cetacei

Da Tenerife, Gran Canaria, La Palma e La Gomera è possibile partire in barca per delle gite all’insegna di avvistamenti di cetacei. Questi animali infatti vivono in colonie situate nelle acque che circondano l’arcipelago. Delfini, capodogli, balenottere: sono ventisei le diverse specie di cetacei avvistate nei dintorni delle Canarie. Chissà quale troverai ad aspettarti nella tua gita alla scoperta di questi spettacolari mammiferi.

Atmosfere aliene

A Lanzarote, a causa delle eruzioni vulcaniche dei secoli passati, si trovano territori unici dai mille colori. Lì ti aspettano paesaggi dominati da pietre e terreni scuri che ricordano le immagini provenienti dalla Luna. E visitando le Montañas de Fuego tra i vasti campi di lava disseminati di piroclasti rossi e neri, potrai sentirti come un astronauta catapultato su Marte.

Piscine naturali

Si tratta di conformazioni naturali in cui l’acqua del mare penetra tra le rocce creando vasche affascinanti. Qui l’intervento umano è giunto solo con l’aggiunta di scalette che permettono di usufruirne a chi non aspetta altro che tuffarsi. Si tratta di luoghi perfetti per prendersi una pausa dalle esplorazioni o scattare foto dai colori incredibili.

Pronto a partire? Scopri tutti i nostri viaggi in direzione Canarie!

Canarie e Coronavirus

Al momento le Canarie sono aperte al turismo da chi proviene dall’Unione Europea o da un paese dell’area Schengen. Chi arriva da una località non spagnola però deve dimostrare la negatività al Covid-19.

In particolare, a chi proviene dall’Italia è richiesto il risultato di un tampone molecolare effettuato nelle 72 ore precedenti all’ingresso nel paese e la compilazione di un formulario. Consulta le FAQ per scoprire i servizi di assistenza offerti da Utravel per i viaggi alle Canarie. In ogni caso, per rimanere sempre informato su come organizzare al meglio l’arrivo e il ritorno dai tuoi viaggi consulta le linee guida della Farnesina su Viaggiare Sicuri.


 

Scritto Da: Utravel

6 Aprile 2021